Chi governerà la Basilicata per i prossimi cinque anni?

Le elezioni regionali sono da poco finite, i lucani hanno riconfermato i politici ultra cinquantenni (l’età media è 53 anni!!) che hanno già governato nell’ultimo lustro escludendo dal consiglio le donne e i trentenni. Da un’attenta analisi, il 77% delle preferenze nella circoscrizione di Potenza è andata ai candidati nati tra il 1950 e il 1969: come dire, due generazioni comandano e gli altri non hanno voce in capitolo! Eggià, mi toccherà attendere trent’anni per decidere anch’io delle sorti della mia regione… Ma chi sono costoro e perché sono stati (ri)eletti? Per rispondere a questa domanda ho fatto una piccola ricerca su queste persone e su cosa hanno fatto in un passato non tanto lontano. Ecco a voi i 18 consiglieri eletti in Basilicata nella circoscrizione di Potenza e i relativi recapiti web:
 
Partito Democratico:
Italia Dei Valori:
Unione Di Centro:
Sinistra Ecologia e Libertà:
  • ROMANIELLO GIANNINO, sindacalista, 56 anni, presidente Comitato di Coordinamento Istituzionale per le Politiche del Lavoro: Sito Web, Facebook
Alleanza per l’Italia:
  • SINGETTA ALESSANDRO, avvocato, 51 anni, assessore Lavori Pubblici Comune Potenza 2009-2010: Openpolis, Facebook
Partito Socialista Italiano:
Popolari Uniti:
  • SCAGLIONE LUIGI CARMINE, impiegato, 52 anni, consigliere regionale UDEUR 2005-2010: Basilicatanet, Openpolis
Io Amo la Lucania:
Movimento per le Autonomie:
Udeur Popolari – PLI – Altri:
  • FALOTICO ROBERTO, impiegato, 48 anni, consigliere regionale Ulivo 2005-2010: Openpolis
Popolo della Libertà:
  • MATTIA FRANCESCO, impiegato, 70 anni, consigliere regionale FI 2005-2010: Basilicatanet, Openpolis
  • NAPOLI MICHELE, avvocato, 40 anni, consigliere regionale AN 2008-2010: Basilicatanet, Openpolis
  • PICI MARIANO ANTONIO, medico, 48 anni, consigliere Comune Lauria FI 2006-2010: Openpolis
  • ROSA GIANNI, impiegato, 45 anni, consigliere provinciale AN 2004-2009: Openpolis, Facebook
 
Ma è davvero normale secondo voi che questi ex-consiglieri riconfermati abbiano fatto tutti il proprio dovere negli ultimi cinque anni? È possibile che siano quasi tutti ex-consiglieri, ex-assessori, ex-sindaci o ex-sindacalisti? A me pare più che altro pigrizia mentale degli elettori per non dire clientelismo radicato ormai nel DNA di una regione stanca e ogni giorno sempre più impoverita dall’assenza di quei giovani che sono il suo vero rinnovamento e la sua vera ricchezza.
Chiedo il vostro aiuto per organizzare, per quanto nelle nostre possibilità (magari usando la stessa piattaforma Openpolis), una sorta di monitoraggio collettivo di questi politici.
Chi vuole può mettersi in contatto con me commentando pubblicamente questo post oppure inviandomi un messaggio privato da qui.

4 thoughts on “Chi governerà la Basilicata per i prossimi cinque anni?

  1. Sono delusa dal risultato di queste ultime elezioni…tanta amarezza e sdegno per una Basilicata, la mia terra, che non vuole crescere….sono tanto triste perchè credevo che potesse esserci una svolta, ma come sempre…
    ….penso a quanti come me, per studio, lavoro o altro sono andati via da questa bellissima terra, e di sicuro non ci rimetteranno più piede (in modo stabile) perchè i nostri stessi genitori, i nostri compaesani, fanno scelte senza pensare al nostro di futuro, …ancorati a pensieri che non trovano più modo di esserci…staremo a vedere….

  2. Caro Antonio,
    non si può andare avanti così. Sai come la penso a proposito dell’operato della Giunta passata ( o almeno immagino che tu lo possa intuire), credo che sia il momento di reagire in quanto, in questo modo e di questo passo ci aspetteranno altri 20 anni (stimo prudenzialmente, con un età media di 53 anni staranno lì, o se non lì almeno lì vicino, altri 4 lustri) di non governo (non solo a livello regionale, anche a livello nazionale, comunale, ecc…). Detta francamente, sono stanco dei corsi di formazione che la regione offre a chi, per volontà o necessità, non è riuscito andare via dal mio paese ed è costretto a lavoricchiare di qua e di la aspettando che la “crisi” (di chi?) vada via nel frattempo ci sono docenti che propinano inglese e informatica senza nessuna logica formativa; sono stanco del pensiero clientelare caratterizzante qualsiasi carriera politica ( la logica del se ti voto che mi dai? O se mi voti allora possiamo …); sono stanco ….. potrei continuare ad essere stanco, ma non lo voglio. Credo che da parte nostra, e per nostra intento di tutti noi giovani ( lo siamo sempre meno, bada bene!!), ci debba essere un comportamento propositivo, purtroppo non basta controllare o monitorare ( lo dico senza accenno polemico), bisogna fare qualcosa di proattivo. Il problema non è il come (fare qualcosa di attivo), a mio giudizio, il problema o meglio la necessità imminente sarebbe quella di raccogliere le tante, molte, idee che abbiamo per la testa, discutere in modo più o meno civile. Poi ci sarà il “come”, senza questa fase preliminare (la raccolta delle idee ed il confronto), rimarranno, le nostre, insoddisfazioni personali che sfoceranno, al massimo, in qualche accesa discussione dopo qualche bicchiere di vino.
    Dalla Siberia,
    Tuo R.R.
    P.S.: abbiamo altri cinque anni a disposizione, questo, a mio giudizio, potrebbe essere l’unico aspetto positivo della faccenda.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...